L’altro giorno l’ex allenatore del Bayern monaco

Scommesse sportive: vedi qui
L’altro giorno l’ex allenatore del Bayern monaco Jupp Heynckes ha detto che «il calcio si è trasformato in un business, in lui non c’è più anima». Nella nostra serie di testi, unite il tema «Calcio e denaro», stiamo cercando di capire – quando e come è successo questa trasformazione.

Quindi, i club inglesi hanno iniziato illegalmente pagare per il gioco di coloro che per le partite di calcio ha preso un giorno di ferie al lavoro. Ad esempio è stato un po ‘ (di più – nel nord dell’Inghilterra, dove il livello di vita è molto più basso e le persone ricche, capaci di giocare a calcio, sono stati effettuati raramente), e da parte sembrava che nessuno per i soldi non gioca. Un’eccezione perché non è sempre in conto (è vero, è con loro che tutto inizia). E poi, ancora, la maggior parte dei giocatori nei primi 15-20 anni dopo l’adozione di regole unificate (nel 1863) sono stati davvero dei dilettanti. Ma, come è noto, non è possibile aprire la bottiglia e non rilasciare gina, così come non si può essere un po ‘ incinta. C’era una scappatoia – e di una marea di squadre di lavoratori migranti dalla Scozia: unici di pepite d’oro, che erano , e solo – giocare meglio di appassionati locali. E lavoratori ospiti di certo avrei dovuto pagare perché in Inghilterra non avevano né casa, né lavoro. Il loro è stato invitato proprio per il gioco della palla con i piedi, e quindi dovevo economicamente. Loro hanno dato i soldi in una busta, lasciavano scellini in scarpe, segretamente pagato presso gli uffici fabbriche, che hanno frequentato solo nei giorni di paga… E paga rappresentato non già uno particolarmente dotati calciatore, e quasi tutta la squadra. Dopo tutto, ci sono stati casi, quando il club inglese ha esposto sul campo di undici scozzesi – ufficiale limite in squadra non esisteva. La football Association non piaceva affatto. L’associazione è stata fortemente contro eccellenza nel calcio, temendo che, in primo luogo, nel calcio potranno giocare non per l’anima, ma solo per il profitto, e in secondo luogo, che i giocatori si trasformano in agenti bookmakers.

Ma resistere futura professionalità era già inutile. Un uomo che ha accelerato questo processo, mettendo sul tagliere di lotta per la legalizzazione dei pagamenti in contanti calciatori la sua reputazione e, in una certa misura la vita stessa, si chiamava William . Nato a Preston, ho provato a fare sport, ma presto si rese conto che il primo né a grillo né a rugby, né nel calcio non sarà mai – non è dato, ma volevo essere il primo. E ‘ diventato loro. Come manager, amministratore e organizzatore.

funziona amministratore delegato di una grande fabbrica tessile e in parallelo ricopre la carica di presidente del club «Preston» (si noti che per lui non c’è e trenta anni), che con lui diventa puro calcio, senza alcuna cricket e impurità. A quel tempo, tutti già sapevano che è meglio giocare a calcio in questo momento, in Scozia, e che rende ? Va a Glasgow e Edimburgo, dove si accorda con locali pepite, promettendo, se non montagne d’oro, placcato oro colline.

costituisce la spina dorsale della squadra di scozzesi, assegnando il capitano «di Preston» discendente di pitti Nick Ross – Nick erano sbiaditi i denti, attraverso le quali è disgustoso sibilò e fischiato durante il gioco, che ha ricevuto il soprannome di «Demone». Il demone era considerato il miglior difensore dell’Inghilterra dell’epoca. E uno dei principali marcatori grande «di Preston» è il suo fratello minore Jimmy, che è stato chiamato, rispettivamente – «il giovane demone». Il giovane Demone è diventato il secondo in classifica marcatori prima stagione del Campionato (1888/1889) e ha portato la tabella marcatori nel secondo (1889/1890). Dicono che per 220 discorsi di «Preston» ha segnato 250 gol – beh puro demone!

«Preston» comincia stabile distruggere la concorrenza, ma quelli, ricordando win-win pratica assistenti anonimi lettere, scrivono in una partita di Calcio l’Associazione denuncia al comando . Sono circa:

“…– È diventato impossibile scendere in campo per “Preston” molto spesso giocano un brutto dei pitti, quelli che fracassato la nostra Patria i barbari incursioni nel terzo, quarto e anche nel quinto secolo della nostra era. E perché non sono su un entusiasmo che giocano per la squadra . Perche ‘ hanno gettato i loro ecologico scozzesi dell’altopiano e si precipitò verso di noi nel nostro contaminato industriale regione settentrionale? Sono nero ricevono. Tutto come uno! E dalla gioia abbiamo vincono. Faccia qualcosa per ripristinare la giustizia calpestata!…..”

chiamano sul tappeto. Il suo destino è appeso a un filo – tutte le indicazioni, tra cui le dichiarazioni ufficiali di Glasgow e di Edimburgo, – contro di lui. forniscono la parola. Qual è la forza, fratello? – chiedeva a questo punto me stesso Billy . E se stesso, rispose: in verità. E con tutto il bolscevico franchezza, mentre in una riunione del comitato inglese di calcio di sicurezza, dice:

“……sì, ho davvero pianto giocatori! Ma devo farlo, perché oggi lo fanno di tutto per vincere, e se non lo avessi fatto, “Preston” sarebbe stato assolutamente uno svantaggio……”

Beh, cogliendo il coraggio, – morire così con la musica – pronunciato le sue celebri, sono diventate leggendarie, le parole:

“…– Signori, in “Preston” tutti – professionisti, ma se si rifiuta di legalizzare questo, essi rimarranno per sempre dei dilettanti. Ma vi avverto: gli appassionati di controllo di un centinaio di volte più difficile!Collegamento: opinione su scommesse e abbiamo anche vedi qui